Valeria Vaglio nasce a Bari il 28 giugno 1980.

All’età di 8 anni inizia a studiare pianoforte e successivamente si dedica alla chitarra e al canto. A 16 anni comincia a comporre i primi brani e ad esibirsi dal vivo.

Nel 2002 le viene affidata la direzione della “Scuola di Canto moderno” a Bari e allestisce il suo primo studio di pre-produzione in cui arrangia e registra i suoi pezzi.

Nel 2005 lavora come vocalist-polistrumentista alle Maldive e in Egitto.

A fine anno vince una borsa di studio SIAE e frequenta il “Corso di perfezionamento per autori di testi” presso il Cet di Mogol; poco dopo avviene il fortunato incontro con Diego Calvetti con cui inizia una lunga collaborazione.

Nel giugno del 2007 si iscrive ai corsi dell’“Accademia di Sanremo” dove presenta il brano “Ore ed ore” grazie al quale accederà di diritto al Festival di Sanremo.

Nel 2008 partecipa alla 58° edizione del Festival di Sanremo nella categoria giovani con il brano “Ore ed Ore”, pubblicato nell’album “STATO INNATURALE” (RCA/Sony Music).

Il disco, scritto quasi interamente da Valeria con la collaborazione di Diego Calvetti contiene 10 brani inediti e la cover in chiave acustica di “Oggi sono io “ di Alex Britti.

Nei mesi successivi la promozione dell’album Valeria sfiora le 120 date in tutto il territorio nazionale. A giugno apre il concerto di Mariella Nava a Taranto, è l’unica artista ad esibirsi sul palco del Gay Pride di Bologna, a luglio canta al “Battiti Live” a Bari davanti ad una folla di 80.000 persone ed è invitata come ospite al “Premio Lunezia” insieme a Bungaro (già autore di Ornella Vanoni e Fiorella Mannoia). Per tutta l’estate affianca Paolo Vallesi nel suo tour italiano e a settembre siede alla cattedra dell’Accademia di Sanremo in qualità di docente.

Valeria Vaglio è un’attiva sostenitrice di Amnesty International e delle campagne contro l’omofobia.

Nel 2009 si è esibita infatti in occasione della Giornata mondiale contro l’omofobia e de La giornata contro la violenza verso le donne presso il Teatro EDI di Milano (concerto organizzato da Amnesty International).

Fa da testimonial alla campagna contro la violenza sulle donne promossa dall’UDI (Unione Donne Italiane), mentre a dicembre partecipa alla manifestazione “Donne in musica per l’Abruzzo” organizzata per raccogliere fondi da destinare alla ricostruzione del centro antiviolenza delle donne dell’Aquila.

Il 7 maggio 2010 esce il suo secondo album “USCITA DI INSICUREZZA” (Carosello/Artist First) che contiene sette brani scritti dalla cantautrice e prodotto da Diego Calvetti, registrati nell’estate del 2009 presso il Ronny’s Studio a San Giovanni Valdarno (Arezzo) e di cui cura personalmente gli arrangiamenti con Ronny Aglietti.

Solo un pezzo, “Nonostante le assenze”, è stato composto a quattro mani con Bungaro.

Nell’estate del 2010 parte l’ “USCITA DI INSICUREZZA Electro Tour”, uno spettacolo innovativo che concilia il sound della musica elettronica e i contenuti della musica d’autore, miscelando spunti ed idee di mondi apparentemente opposti di dj e musicisti.

Verso la fine del 2010, dalla collaborazione e dal rapporto di stima ed affetto con Serena Abrami (X-Factor) e Mauro Rosati, nasce “Amianto” un pezzo che inserito all’interno del primo album della giovane artista marchigiana, uscito dopo la sua partecipazione a Sanremo 2011.

Fa parte della giuria del concorso Walk On Right indetto da Amnesty International sia nell’edizione del 2012 sia in quella del 2013 e realizza lo spot di promozione radiofonica del concorso.

A giugno 2011 esce il video ufficiale del brano “Dio quanto sto bene senza te”, il primo videoclip italiano girato interamente con iPhone 4, la cui regia è del salentino Lorenzo Corvino.

Il video vince il premio speciale PIVI 2011 (premio italiano videoclip indipendente) per essere stato il “primo videoclip italiano girato con iPhone 4” ed è stato premiato il 27 novembre a Bari durante il corso del MEDIMEX la fiera delle etichette indipendenti.

Nel 2013 è tra i finalisti del Premio Bindi e del Biella festival, scrive la colonna sonora del cortometraggio “Guardate il sole in faccia” scritto e diretto da Lorenzo Corvino, ed impegnata nella realizzazione della colonna sonora di “WAX”, opera prima dello stesso regista.

Nello stesso anno le viene affidata le direzione artistica della BoBo Records, etichetta discografica indipendente.

A marzo 2014 esce il suo terzo album “IL MIO VIZIO MIGLIORE che è seguito da un tour che tocca numerose città italiane.

Nei primi mesi del 2015 nasce un nuovo progetto live insieme a Sara Bertoletti al basso e Laura Besana alla chitarra in cui i pezzi di Valeria sono intervallati da arrangiamenti acustici di brani molto noti del cantautorato italiano.